Carrello

Rossella Montemurro

A Pulsano la "prima" in presenza del libro "Il mio tuffo nei sogni. Marco D'Aniello, una storia di sport e amicizia"

A Pulsano la “prima” in presenza del libro “Il mio tuffo nei sogni. Marco D’Aniello, una storia di sport e amicizia”

Disinvolto tra selfie e dediche, con un sorriso contagioso che è il biglietto da visita del suo hashtag #tristezzazero, il campione di nuoto Marco D’Aniello ha conquistato qualche giorno fa Pulsano durante la presentazione del libro Il mio tuffo nei sogni (Altrimedia Edizioni, prefazione di Mara Venier) della giornalista materana Rossella Montemurro.

All”evento, organizzato nella corte del castello De Falconibus dall’Associazione Cultura e Spettacolo “Affinità Elettive”, dal gruppo culturale “Dentro le righe, Pulsano” e dagli Assessorati alla Cultura e ai Servizi Sociali del comune di Pulsano, hanno partecipato Marika Mandorino, Assessore ai servizi sociali del Comune di Pulsano (Alessandra D’Alfonso, Assessore alla Cultura del Comune, è stata impossibilitata a intervenire); Rossella Montemurro, scrittrice e giornalista; Cinzia Vozza, mamma di Marco; Anna Vozza, poetessa, zia di Marco; lo stesso Marco  e Silvia Ruggiero, Dottoressa in Psicologia

Come ha sottolineato l’organizzatrice, Rina Bello, impeccabile padrona di casa, nel libro sono raccontate “le ansie, le tribolazioni, le gioie, le tante sconfitte anche sociali e le vittorie di un ragazzo autistico che ha trovato nello sport, la sua congeniale dimensione regalando sorrisi, sogni e speranze ad un mondo “normale” ma tanto grigio”.

Leggendo questo libro entriamo in punta di piedi nella vita di Marco, vittima di bullismo e di una società non sempre disposta a integrare i più fragili. Con l’amore dei suoi genitori, una fede incrollabile e una cerchia di persone eccezionali – in primis gli insegnanti e, tra loro, la professoressa Maria Rosaria Salamino presente a Pulsano, e il team di professionisti che lo segue nello sport – ha raggiunto traguardi importanti e ne raggiungerà presto altri.

Con la complicità della conduttrice più amata dagli italiani, Mara Venier – che ha anche firmato la prefazione – è riuscito a esaudire il desiderio di incontrare il suo mito, la persona che inconsapevolmente lo ha spinto a praticare il nuoto: l’attore Raoul Bova.

Quella di Pulsano è stata la prima presentazione “in presenza” del libro dedicato a Marco che nei giorni scorsi, rappresentando la Mediterraneo Village, si è distinto a Napoli durante  Campionati Nazionali Assoluti organizzati dalla FINP Federazione Italiana Nuoto Paralimpico. Dal 2019 è suo il record italiano assoluto nella categoria Juniores 50 metri stile libero ai Campionati Nazionali della FISDIR.

A Marco l’artista Rina Protopapa ha fatto dono di un quadro che lo ritrae con la copertina del libro.

Con “Calci e pugni sul tetto del mondo” è calato il sipario su “Seminar Libri”

Con “Calci e pugni sul tetto del mondo” è calato il sipario su “Seminar Libri”

Con i successi sportivi e la bella storia personale di Biagio Tralli, pluiricampione materano di kickboxing e Direttore tecnico della Nazionale italiana di Low Kick, si è conclusa ieri sera all’Ipercoop di Matera-Venusio la partecipazione della casa editrice Altrimedia a “Seminar Libri”, iniziativa promossa da Coop Alleanza 3.0 e dal Centro Commerciale Mongolfiera.

Davanti a un pubblico attento e partecipe e alla vicepresidente Zona Soci Coop Alleanza 3.0 Angela Perniola, il Maestro Tralli con la giornalista Rossella Montemurro, autrice di “Calci e pugni sul tetto del mondo. Biagio Tralli, identikit di un campione”, rispondendo alle domande dell’editrice Gabriella Lanzillotta, ha ripercorso le tappe salienti della sua carriera brillante e i momenti difficili che è riuscito a superare entrando nell’olimpo di questa affascinante disciplina. Uno sport, la kickboxing, spesso vittima di pregiudizi: si pensa, infatti, che possa essere violento mentre è statisticamente provato che si verificano maggiori infortuni praticando il calcio.

Il Maestro, con l’umiltà che lo contraddistingue, ha ricordato come la sua palestra, la Dynamic Center, sia prima di tutto una palestra di vita nella quale tanti ragazzi hanno potuto trovare un’alternativa sana a percorsi difficili. Alcuni, con la kickboxing, sono riusciti a riscattarsi da scelte sbagliate.

È merito del Maestro Tralli se Matera, ben 11 anni prima che diventasse Capitale Europea della Cultura, è stata Capitale Mondiale della kickboxing. Eppure, leggendo la sua storia, si scopre che all’inizio ha avuto tutti contro: dai familiari agli amici più cari. Tutti a cercare di fargli cambiare idea, tutti con i piedi per terra. Ma a quel sogno no, era impossibile rinunciare.
Il testo, che ha la prefazione del presidente della FIKBMS Donato Milano, è corredato da fotografie e da QR CODE.

Le scorse settimane sono stati protagonisti delle iniziative letterarie di Coop Alleanza 3.0 e dal Centro Commerciale Mongolfiera altri tre volumi della casa editrice Altrimedia: “Tradizioni e speranze” di Francecso Sciannarella – testo presentato a Bari nell’ambito del Maggio dei libri -, “Quando Lara Croft arrossì. L’ordinarietà straordinaria di un’archeologa” di Isabella Marchetta e “Matera. Il Manuale del turista 2019” di Giovanni Ricciardi.