Customer Login

Lost password?

View your shopping cart

Filippo Radogna

Visualizzazione del risultato

Filippo Radogna materano, 52 anni, laureato in Scienze Politiche, è giornalista professionista. Tra le testate giornalistiche ha collaborato con L’Umanità, Roma, Corriere del Giorno, Puglia, Città Domani, TBM. Attivo nel mondo del fantastico scrive per il sito ufficiale della World Science fiction Italia e sulla fanzine www.lazonamorta.it per i quali ha realizzato reportage e ha intervistato i più grandi scrittori sia del mainstream sia della fantascienza italiana e mondiale. Tra questi ultimi da citare Charles Stross, Norman Spinrad, Michael Bishop, Aliette de Bodard; mentre tra i più celebri attori delle serie Tv e cinematografiche di Star Trek, Star Wars, Doctor Who e Spazio 1999 ha intervistato William Shatner, Robert Picardo, Denise Crosby, Anthony Daniels, Colin Baker, Catherine Schell. Come narratore ama spaziare in diversi generi letterari. Ha pubblicato racconti in antologie edite tra gli altri da Kipple, Delos Books, La luna e il drago. I suoi scritti hanno ricevuto numerosi riconoscimenti ed ha vinto il Premio Italia 2016 per la fantascienza nelle categorie Miglior racconto di autore italiano e Miglior articolo. Per la sua attività divulgativa il Fan Club italiano Yavin4 di Star Wars gli ha assegnato il Premio Sidious 2017. E’ vicepresidente dell’Associazione culturale Matera Poesia 1995. Già redattore dell’Ufficio stampa della Giunta regionale di Basilicata, attualmente si occupa di comunicazione e divulgazione nell’ambito del Dipartimento regionale Politiche agricole. Collabora con il settimanale specializzato L’Informatore Agrario, il mensile on line Agrifoglio ed è autore di varie pubblicazioni sulla storia e sulle innovazione tecnico-scientifiche nell’agricoltura contemporanea. E’ coautore delle biografie Guido Spera – L’arte illustrata e il divulgatore agricolo (2009) e Vincenzo Valicenti – Un tecnico illuminato al servizio delle istituzioni e dell’agricoltura lucana (2010). Ha curato (con Nicola Pavese) il volume A Ckíëdë Tíëmbë…! – Personaggi, luoghi e fatti della memoria ferrandinese (2011).