Carrello

Customer Login

Lost password? Register

View your shopping cart

Shop

Sto studiando per imparare a morire

By Antonio Thellung

Sto studiando per imparare a morire

Diceva il grande critico Francesco De Sanctis: “Leopardi produce l’effetto contrario a quello che si propone. Non crede al progresso, e te lo fa desiderare; non crede alla libertà, e te la fa amare. Chiama illusioni l’amore, la gloria, la virtù, e te ne accende in petto un desiderio inesausto.” Se è lecito comparare le cose piccole alle grandi, queste pagine di Thellung, lo studio della morte accurato e appassionato, delicato e ardito, meticoloso e alto, producono lo stesso effetto. Non incutono timore sull’ultimo giorno, ma amore per la vita, non lasciano affranti per i giorni che se ne vanno, ma riempiono gli attimi quotidiani di colori e luci, di carne e sangue, di parole e respiri. Cosicché non rimane che farci un pensiero: leggero, sottile e profondo insieme. E riprendere a vivere alzando di nuovo gli occhi dopo ogni pausa.

18,00

i saggisti

Descrizione

Nome
Email
Telefono
Enquiry

Dettagli pubblicazione

  • Titolo : Sto studiando per imparare a morire
  • Sottotitolo :
  • Autore : Antonio Thellung
  • Collana : I saggisti
  • Genere : Saggio
  • Anno : 2014
  • Pagine : 240
  • Formato : 15x21
  • Allestimento : Brossura
  • ISBN : 9788896171806
  • Ebook : 9788869600401

L'Autore

Author

Antonio Thellung (1931), felicemente sposato da quasi 65 anni, padre, nonno e pluribisnonno, vive a Roma. Ha svolto numerose attività, tra le altre: scrittore, pittore, scultore, pilota d'auto, e per molti anni si è dedicato all'assistenza di malati terminali. Con Altrimedia Edizioni ha già pubblicato due volumi: Sto studiando per imparare a morire (2014) e Siamo forse il contrario di Dio? (2015). Tra le altre recenti pubblicazioni: I due cristianesimi, (La Meridiana, 2012); Una saldissima fede incerta, (Paoline, 2011); L'inquieta felicità di un cristiano, (Paoline, 2009); Elogio del dissenso, (La Meridiana, 2007); Nel nome di un Cristo clonato, (Gribaudi, 2005); e insieme a Alberto Maggi: La conversione dei buoni, (Cittadella, 2004).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.