Carrello

Customer Login

Lost password? Register

View your shopping cart

Shop

Le donne della Merceria Alfani

By Carmen Pafundi

Le donne della Merceria Alfani

Dal 1893 era lì, con la sua porta verde prato, incastonata tra le antiche mura di un’abitazione della piazza principale di un paese della provincia potentina. Doveva essere solo per poco la stanza di un abile sarto da uomo, Saverio Alfani, finché non sarebbe arrivato il figlio maschio, l’erede. Ma quel sogno proprio non gli riuscì di realizzarlo.

Nel 1913 la giovane e bella moglie, rimasta vedova e con una figlia altrettanto bella e “da marito”, esasperata dai pettegolezzi, decise di trasformare la sartoria in merceria. Fino al 2006 quindi crebbe la “Merceria Alfani dal 1913”. Che l’ultima erede trasformò poi in “Antica Merceria Alfani dal 1913”.

Facendo trama e ordito, una generazione di donne della pregiata Merceria Alfani nasce, cresce, vince e perde nel suo luogo eletto. E saranno proprio loro, le donne della Merceria a rigenerare la stirpe. Romanzo quasi epico, l’epopea quotidiana d’una famiglia semplice che Carmen Pafundi fa diventare speciale.

La sceneggiatura di tante vite.

14,00

i narratori

Fai una domanda su questo prodotto

Product Detail

  • Titolo : Le donne della Merceria Alfani
  • Sottotitolo :
  • Autore : Carmen Pafundi
  • Collana : i narratori
  • Genere : narrativa
  • Anno : 2013
  • Pagine : 184
  • Formato : 15x21
  • Allestimento : brossura con bandelle
  • ISBN : 978-88-96171-72-1
  • Ebook :

About The Author

Author

Nata a Pietragalla (PZ), nel 1971, vive a Foggia dal1973. Diplomata all’Istituto d’Arte Statale in Decorazione e all’Accademia delle Belle Arti in Pittura. Ha esordito con la Pittura nel 1990. I romanzi sono editi da Altrimedia Edizioni, coll. “i Narratori”: UN ALBERO DI CACHI SONO STATA, 2012, - “Premio Nazionale Ciociaria – 2014”; LE DONNE DELLA MERCERIA ALFANI, 2013, - “Premio Olmo – 2013”. Un suo racconto, “Caffè color pistacchio al profumo di gelsomino”, è incluso nell’antologia PAROLE DI PANE 2 - 2014.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.