Carrello

Blog

“Ti amo soltanto”, Antonio Thellung a “Siamo Noi” su TV2000

“Ti amo soltanto”, Antonio Thellung a “Siamo Noi” su TV2000

Reduce da una nuova esperienza di scrittura, anche questa intensa e delicata pubblicata ancora una volta da Altrimedia edizioni, Antonio Thellung presenta in televisione il suo “Ti amo soltanto. Non son poeta ma però”. Appuntamento fissato per lunedì 21 novembre alle ore 16.00 quando l’autore, nell’ambito della trasmissione “Siamo noi” su TV2000, porterà il proprio contributo sul tema dell’amore coniugale. Antonio Thellung, abituato ad altre arti e forme del bello, tiene a sottolineare che “non è un poeta”, ma l’impulso di scrivere in versi non si può trattenere e così nasce questa testimonianza singolare e personalissima di decenni passati tra amori e dolori, successi e delusioni, inciampi e rilanci. Uno storia in versi che racconta di un uomo che mai si arrende all’evidenza, che prova ad approfondire incertezze, a ricucire strappi e a motivare assenze. Così come le pagine di “Sto studiando per imparare a morire” incuriosiscono perché non incutono timore sull’ultimo giorno ma amore per la vita, e quelle di “Siamo forse il contrario di Dio?” ci restituiscono un nuovo approccio all’esistenza, “L’unico modo per non farsi travolgere dal buio è imparare a intrecciare insieme felicità e angoscia, è riuscire a sorridere anche con la morte nel cuore”, quelle di “Ti amo soltanto. Non son poeta ma però” ci rapiscono per la loro audacia gentile. Antonio Thellung, dunque, ci sorprende ancora una volta e libera la sua ispirazione di vita per provare a catturare una piccola risposta che, forse, ci svelerà questo lunedì 21 Novembre dalle ore 16.00 a TV2000 nell’ambito della trasmissione “Siamo noi”.

____________________________________________________________________

Antonio Thellung (1931), felicemente sposato da 65 anni, padre, nonno e pluribisnonno, vive a Roma. Ha svolto numerose attività, tra le altre: scrittore, pittore, scultore, pilota d’auto, e per molti anni si è dedicato all’assistenza di malati terminali. Con Altrimedia Edizioni ha già pubblicato due volumi: Sto studiando per imparare a morire (2014) e Siamo forse il contrario di Dio? (2015). Tra le altre recenti pubblicazioni: I due cristianesimi, (La Meridiana, 2012); Una saldissima fede incerta, (Paoline, 2011); L’inquieta felicità di un cristiano, (Paoline, 2009); Elogio del dissenso, (La Meridiana, 2007); Nel nome di un Cristo clonato, (Gribaudi, 2005); e insieme a Alberto Maggi: La conversione dei buoni, (Cittadella, 2004).

 

Vai al libro

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *