Carrello

Customer Login

Lost password? Register

View your shopping cart

Blog

La rivoluzione dell'automobile, recensione a cura Nicola Cacace

La rivoluzione dell’automobile, recensione a cura Nicola Cacace

Il saggio di Francesco Morante sulla rivoluzione dell’automobile è l’analisi più completa e “puntigliosa” dell’evoluzione tecnologica ultra decennale del prodotto più emblematico del modello di sviluppo e di consumo del XX secolo. E che ancora oggi, nel XXI secolo quando in tutti i paesi industriali il mercato dell’auto è saturo e si limita ad una domanda di sostituzione, l’attenzione dei produttori si concentra su due obiettivi, la domanda rapidamente crescente in tutti i paesi emergenti, dalla Cina all’India, come sarà l’auto del futuro, senza pilota, senza consumi di prodotti inquinanti, interamente connessa con la rete mondiale delle comunicazioni e così via.

L’autore non si risparmia nel descrivere, anche nei dettagli tecnici più problematici, tutti i passaggi dell’evoluzione tecnologica dell’auto, dai primi esemplari con pianale in legno ai più moderni con scocca portante, dalle cosiddette “tecnologie snelle” all’auto del futuro, senza pilota, senza inquinamento, etcc.. Grande attenzione è naturalmente dedicata a questa “auto del futuro”, la cui ricerca è accelerata dai gravi problemi di inquinamento del pianeta, cui i trasporti concorrono in quota elevata, sino al 30%.

Gli indirizzi di ricerca dell’auto del futuro sono attentamente esplorati dall’autore, che non si preoccupa delle difficoltà del lettore nel seguire i dettagli tecnici delle varie descrizioni, ma che sono però anche indispensabili se si vuole approfondire l’argomento al di là della definizioni general- generiche. L’obiettivo di seguire le varie fasi dell’evoluzione tecnologica del prodotto  è ambizioso e non giornalisticamente facile e l’autore ne è consapevole quando dalla situazione attuale delle innovazioni di prodotto, di cui Toyota è tuttora leader di mercato nell’ibrido, motore elettrico ed a combustione, passa ad esplorare il futuro. Futuro che, come spiegato onestamente nel testo, non è facile da prevedere per un prodotto per molti aspetti più complesso dell’altro prodotto innovativo tipico, il PC.

Perciò la ricerca del futuro dell’auto è affascinante in sé. E il saggio di Morante, pur nella sua complessità tecnica –la lettura richiede lo sforzo normale che ogni analisi dei processi di innovazione tecnologica richiede se vuole realmente servire allo scopo, essere capita-,   che l’autore si sforza al massimo di rendere accessibile ai più,- è testo prezioso per molti, giovani ed esperti del cambiamento, docenti e futurologi, economisti interessati alle modifiche dei modelli di sviluppo, sino agli studiosi di Tecnological Forecastings ed ai politici seri che vogliono essere realmente informati sulle direzioni di marcia della società ed abbiano l’ambizione di governare i cambiamenti (come a parole tutti dicono) e non esserne governati (come nei fatti quasi tutti fanno).

Auguro che il libro, apparentemente diretto ad una minoranza di “patiti dell’auto”, possa interessare una maggioranza ampia di “professori”, cioè cittadini interessati al futuro del mondo globalizzato ed alle direzioni di marcia del futuro non solo proprio, di appartenenti ad una Europa che demograficamente si riduce, ma anche delle società che crescono, dall’Africa all’Asia all’America latina

Acquista il volume

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.