Storia della bonifica metapontina

La “bonifica” può essere considerata come l’evento più significativo della storia contemporanea del territorio metapontino.

Il tema della bonifica è abbastanza ricorrente nella storia della Basilicata. Esso compare, sia pure in maniera fugace e sovente solo per cenni, nei momenti più “caldi” della storia regionale.

Anche in Basilicata la questione della bonifica, una volta innescata, restò accesa a lungo e diede, alla fine, i suoi frutti, proprio nel senso del rinnovamento dei gruppi dirigenti. I vecchi ceti agrari, pur ottenendo sul breve periodo una progressiva vittoria sul progetto nittiano, e pur riuscendo perciò, se non altro, a rallentare i ritmi della trasformazione in atto, alla lunga, e cioè dopo la caduta del fascismo, vennero a loro volta sconfitti, e furono costretti a cedere il passo a nuove e più giuste esegenze sociali.

Questo lavoro di Alfonso Pontrandolfi non rappresenta una ricerca per addetti ai lavori, né tanto meno la rivisitazione di un album dei ricordi. E’ invece un saggio interessante, approfondito e talvolta appassionato, su un tema di importanza storica e strategica delle vicende del metapontino e dell’intera Provincia di Matera che ha il pregio di colmare la lacuna di uno studio organico del settore nella storiografia contemporanea.