Customer Login

Lost password? Register

View your shopping cart

maggio 2016

Rosa sangue, la prima antologia fantastica per raccontare il femminicidio

Rosa sangue, la prima antologia fantastica per raccontare il femminicidio

Merita tutta la tua attenzione, la tua rabbia, la tua dolcezza. Rosa sangue non è un libro, è vita che si muove, silenzio che urla. La prima antologia fantastica per raccontare il femminicidio è un dono che non ti aspetti, perché in questo “genere” di letteratura se gli stereotipi non hanno il sopravvento a fare da padrona sarà la diffidenza verso qualcosa che non ci riguarda e che, con molta probabilità, viene pompato dai mass media. Un meccanismo di subdola certezza che annacqua storie di violenza rendendole materiale di consumo quotidiano per telespettatori bulimici. Perché questa overdose di violenza, che inganna le nostre percezioni, finisce per annebbiare il nostro senso di giustizia privandoci dell’olfatto etico: non distinguiamo più il bene dal male, li confondiamo. Rosa sangue ripristina il senso delle cose. Non importa che tu sia donna o uomo.

Sabato 21 maggio Rosa sangue, la nuova pubblicazione di Altrimedia edizioni, a cura di Donato Altomare e Loredana Pietrafesa, sarà presentata a Bellaria all’interno della XXX edizione della Starcon Italia (l’evento che riunisce le convention ufficiali dei club e dei gruppi di fantascienza più numerosi d’Italia).

Rosa sangue” è consigliato da: “Victimology Support International Observatory and Network” e “Associazione World SF Italia”.

Acquista il libro 

Amore e passione, una Matera da ritrovare

Amore e passione, una Matera da ritrovare

Presentare i libri in libreria rende orgogliosi del proprio lavoro. Una missione che non ha a che vedere con null’altro, se non con la voglia di continuare a “scavare” (parafrasando il programma delle iniziative organizzate in occasione della Giornata mondiale del libro,”Dig it Bill”, dalla Fondazione Matera_Basilicata 2019) per scoprire di più sul mondo. Muoversi tra carta, inchiostro e ispirazione ha reso così la serata del 30 aprile il momento ideale per conoscere il nuovo libro di Francesco Sciannarella “Amore e passione” Anime brulcanti#1.

Primo volume della trilogia “Anime brulicanti”, questo libro raccoglie i tre racconti: La miseria, La famiglia e Il pane. Ne La miseria Bruna ed Eustacchio devono combattere con la povertà di tutti i giorni che li costringe ad andare a letto quasi ogni sera digiuni. Ne La famiglia Antonietta dovrà lottare per far tornare a casa il figlio Mario, ripudiato dal marito Raffaele dopo aver scoperto non essere suo figlio naturale. E infine ne Il pane il giovane aiutante fornaio Franceschino per inseguire il suo sogno dovrà emigrare in America. “Anime brulicanti” è una trilogia di racconti ambientati nella Matera degli anni ’50. Nove storie, tre per ogni volume, che narrano di emancipazione, della lotta tra il cuore e la ragione, dei valori di una cultura contadina che sa riscattare storie di miseria economica e umana.

Quando si pensa al passato lo si fa in due modi: attraverso i propri ricordi, che ce lo restituiscono spesso edulcorato, o attraverso la storia, non sempre scevra da pre-giudizi o da falsi ideologici. E così rischiamo di farci una idea manomessa dei tempi che furono, finendo per perderne tutta la bellezza. Francesco Sciannarella ha provato a raccontarci con onestà, ma anche con la passione di chi ammette la convivenza di lati negativi e positivi nel medesimo istante, una Matera degli anni ’50 dove accanto alla fame e alla miseria sedevano l’amore e la voglia di riscattarsi. E sono proprio questi dualismi, condizioni difficili e sentimenti forti, a disegnare il profilo di una città che non si dà per vinta, di personaggi apparentemente semplici ma intensamente complessi, si materializza così una Matera non tanto antica a cui dovremmo tornare per non perdere il sapore di origini che l’hanno resa unica e degna d essere Capitale europea della cultura.

Acquista il volume

 

WP_20160430_19_24_29_ProWP_20160430_19_29_41_ProWP_20160430_19_49_28_Pro